Articoli Seo in wordpress

Articoli SEO in wordpress

Sei alle prese con il SEO, sai già cosa significa seo ? come funziona e perchè dovresti farlo ? Allora vediamo come fare seo negli articoli seo in wordpress, creare articoli seo in wordpress , tutti i passaggi per creare i tuoi articoli per i lettori e facilitare la lettura dei robot dei motori di ricerca.

Quando stai per iniziare il tuo blog , sito web , devi definire esattamente cosa scrivere, come scrivere e per chi scrivere, oltre questo , devi definire anche una keyword, una parola chiave correlata e altre piccole azioni che vedremo.

AZIONI DA COMPIRE PER UN ARTICOLO SEO IN WORDPRESS

ARTICOLO SEO IN WORDPRESS

KEYWORD Articolo

Ricerca parola chiave e parola correlata per il tuo articolo in ottica seo in wordpress, ci sono dei programmi che ti possono aiutare a definire la parola chiave e sono:

Google adwords con il programma planner non hai bisogno di crearti una campagna devi usare solo il programma.

Keywordtool , un altro programma che può aiutarti a trovare le parole chiave e a definire quante volte vengono ricercate.

Ubersuggest, questo è un altro valido programma che ti aiuta nella ricerca dei volumi di ricerca delle parole chiave.

La keyword principale deve comparire nell’URL, nel contenuto dell’articolo, nei meta description,nelle immagini importanti. Infatti si fa SEO anche con le immagini .

Il Contenuto dell’articolo

Quando scrivi il contenuto di un articolo in ottica SEO, scrivilo sempre come se dovessi spiegarlo a delle persone e mai per dei robot.

Ricordati di inserire ovviamente in un contesto sensato la parola chiave e quella correlata un tot di volte, questo , dipende dalla lunghezza del tuo testo.

Ricordati di:

  • Scrivete contenuti di qualità e originali, completi e che soddisfino una determinata query
  • Ripetete le parole chiave in modo naturale (Non fate keywords stuffing)
  • Dividete il testo in paragrafi
  • Utilizzate la tecnica di scrittura detta a piramide rovesciata
  • Usate elenchi numerati o puntati
  • Usare una formattazione di testo (esempio: grassetto per le parole chiavi o rilevanti)
  • Non fate mai il copia e incolla
  • Linkate nel contenuto siti autorevoli
  • Collegate altre pagine interne per creare correlazioni di argomenti e approfondimenti
  • Citate le fonti
  • Date rilevanza all’autore dell’articolo tramite Schema.org

META TAG & HEADER

In un articolo in ottica SEO devi dare molta importanza alla struttura dell’articolo.
Per ottimizzarla agli occhi dei motori di ricerca è importante utilizzare in modo corretto gli header tag.

TITOLO H1 – E’ il più importante, deve contenere la parola chiave e deve essere ripetuto una sola volta, salvo situazioni particolari.

SOTTOTITOLO H2 – Dovrebbe contenere la parola chiave o una keyword correlata e può essere ripetuto più di una volta, dovrebbe indicare il paragrafo più importante.

ALTRO SOTTOTITOLO H3 – dovrebbe comparire all’interno di un h2 e segnalare l’inizio di un sotto paragrafo.

H4-H5-H6 a livello di SEO hanno meno valore dei primi 3, ma se utilizzati devono mantenere lo stesso ordinamento gerarchico.

Creare LINK

Nel tuo articolo , ricordati di inserire anche dei link, crea un ottima rete di link interni dando importanza agli articoli cornerstone.

Nello stesso tempo crea anche qualche link a pagine esterne per approfondire o per far scaricare qualcosa se stai proponendo un programma.

CALL TO ACTION

Negli articoli in ottica seo , puoi anche inserire delle call to action, ovvero, chiamate all’azione o inviti all’azione e posizionarli dove vuoi.

 Le call to action le puoi inserire tramite dei bottoni o dei classici link. Rendile chiare e omogenee all’interno della pagina.

Il mio consiglio, specialmente per i blogger è quello di realizzare un piano editoriale degli articoli che si vogliono creare e di conseguenza posizionare.

Avere una visione generale del progetto consente infatti di delineare bene gli obiettivi di posizionamento e offrire contenuti sempre freschi e interessanti.

Personalmente preferisco scrivere pochi articoli piuttosto che blog post potenzialmente simili che portano via tempo nella scrittura e che rischiano la cannibalizzazione dei contenuti.

Quando stai pianificando tieni in considerazione anche questo rischio.