Come Scegliere i Font per Siti Web

Stai per realizzare il tuo sito web da solo ? Vuoi conoscere un po’ di basi del web designer ? Ora sei arrivato alla valutazione dei font ? Ma vuoi capire bene come scegliere i font per siti web ? Allora, vediamo come scegliere il font giusto e anche come dargli risalto.

Cosa significa Font ?

So che sei un genio è sai già cosa è un font e a cosa serve ma per onor di cronaca devo pur dirlo.

Un font è il tipo di carattere che tu scegli per il tuo sito web o meglio, quando vai a creare un sito web scegli un insieme di caratteri che compongono il tuo sito web.

Il font si rivela molto importante per la user experience, soprattutto per la lettura dei contenuti da parte dell’utente.

Se il font usato per i testi del tuo sito non è adeguato e facile da leggere, gli utenti preferiranno uscire e cercare informazioni altrove, magari nei siti dei tuoi competitor.

Per capire cos’è un font è importante sottolineare la differenza tra font e carattere tipografico.

Entrambi rappresentano le lettere e il loro stile.

Tuttavia, con il termine “font” si intende il file che si installerà nel proprio computer per un utilizzo solamente digitale, mentre con il termine “carattere tipografico” ci si riferisce alle lettere che vengono scritte su supporti cartacei e non su dispositivi tecnologici.

Le principali divisioni dei font

come sceglire i tipi_di_font per siti web

I fonts possono essere suddivisi, in prima battuta:

sans serif
Serif
Decorativi
Monospazio
Calligrafici

Font Sans Serif

I font senza grazie (sans serif) sono quei caratteri che non hanno ornamentali alla fine delle lettere, cioè , non hanno nessun tipo di rifinitura o “ghirigoro”, sono puliti, moderni e attuali.

Di solito vengono usati questi tipi di caratteri sul web perché sono molto leggibili.

Font Serif

I font Serif sono quelli con le grazie, cioè hanno le rifiniture o ” ghirigori” .

I caratteri serif sono utilizzati per esprime creatività sul web e quando il contenuto da leggere non è troppo lungo.

Vengo spesso usati nei giornali e in documenti cartacei.

Font Decorativi

I font decorativi sono molto particolari, perchè presentano appunto delle decorazioni a volte in un carattere altre volte in ogni carattere.

Sono utilizzati solo per qualche titolo o sottotitolo, altre volte, per lanciare un messaggio d’effetto in qualche banner.

Font Monospace

I monospace sono caratteri che mantengono una larghezza fissa, indipendentemente dalla reale dimensione delle lettere.

Sono font poco utilizzati nel web, poco accattivanti.

Magari sono da utilizzare in piccole parti per comunicare un breve messaggio.

Font Calligrafici

Sono quei font che come dice il nome simulano la scrittura a mano.

Sono molto eleganti da utilizzare e si trovano spesso nei siti di weddings (matrimoni).

Possono essere molto originali se utilizzati come logo o nelle testate dei siti web. Ma poi non abusare.

Come scegliere i font adatti al progetto

Per poter scegliere un font adeguato , come sempre devi partire da una base di analisi, per questo è importante effettuare una parte di analisi importante e dettagliata.

Effettuando l’analisi completa e creando un progetto scrivendo in maniera dettagliata come andarlo a sviluppare il tutto diventa più semplice, ecco perchè io almeno, parto dall’analisi, cosa che molti non effettuano e alcuni imprenditori non riescono ancora a capire.

Comunque, per scegliere i fonts per siti web, inizia analizzando il tuo progetto da questi punti.

Il tuo marchio – Sito web

Il tuo marchio che obiettivo ha ?
Il tuo potenziale cliente chi è ? Giovane ? Adulto ?
Cosa vuoi comunicare ?
Come lo vuoi comunicare ? ecc

Una volta che conosci le risposte a domande come queste, puoi scegliere con quale carattere si allinea il tuo marchio e iniziare a scegliere lo stile del tuo sito web.

Come analizzare il font per la scelta

Ti faccio un esempio di come puoi effettuare una critica per poter scegliere i fonts per siti web o anche per altri usi che vuoi farne.

Se ti piace un font come:

hanalei-font-example
Hanalei , ad esempio, pensa ai tuoi lettori:

Questo carattere soddisfa anche le loro esigenze?

Nel caso di Hanalei, i suoi caratteri in stampatello e gli spigoli ruvidi possono deliziare il pubblico più giovane, ma presentare una lotta per i lettori più anziani.

Alcune domande da porre quando cerchi di capire il tuo pubblico includono:

  • Qual è la fascia d’età ideale?
  • Qual è il genere preferito?
  • Che professione svolge?
  • Ha più/meno reddito disponibile?

Considera la leggibilità del font

Sebbene sia importante che i caratteri abbiano un bell’aspetto, è anche importante che siano leggibili. 

Spesso ci piace un carattere perché è leggibile, non solo perché è bello.

Nel web è molto importante scegliere i font che l’untente possa leggere facilmente su più schermi.

Stai lontano da caratteri totalmente illeggibili, non importa quanto visivamente sbalorditivi possano essere.

Alcuni caratteri, come stili densi e a blocchi o stravaganti disegni scritti a mano, possono essere difficili da leggere se usati in modo eccessivo su una pagina Web, per questo motivo di solito funzionano meglio come caratteri di intestazione. 

Prova il tuo carattere su una pagina completa

Prima di impegnarti in un font, guarda come appare in tutte le sue diverse forme, dimensioni e pesi (il peso di un font determina quanto spesse o sottili sono le linee).

  • Come appare in diverse dimensioni?
  • Che aspetto hanno le lettere maiuscole e minuscole?
  • Come appare in corsivo?
  • Come appare quando è audace?
  • Che aspetto hanno i personaggi? Ad esempio, i numeri e la punteggiatura sono facili da leggere in questo tipo di carattere?
  • Quale peso starebbe meglio sul tuo sito web?

Completa una pagina web, intendo crea un titolo H1,H2,H3,H4,H5 , fornisci il messaggio, il testo e tutto…

Nota come si legge l’insieme, magari proponilo di farlo leggere anche a qualche collaboratore, giusto per un parere, se sei alle prime armi.

Ultimi 7 consigli su come scegliere i font per siti web

Ricordati di non sbagliare questi 7 punti quando usi i tuoi font sul sito web e ricordati che quando crei il sito web hai tutto lo spazio che vuoi, in lunghezza non in larghezza. Sfruttalo.

1 – Non usare caratteri di cattivo gusto

Non usare mai Comic Sans – mai . 

Potrebbe essere qualcosa che vuoi usare per l’invito alla festa di compleanno di tuo figlio, ma i caratteri di cattivo gusto e funky non hanno posto in nessun sito web che vuole essere preso sul serio.

Ogni design del carattere ha la sua personalità.

A seconda del design che scegli, il tuo carattere darà un’impressione diversa del tuo sito web e del tuo marchio.

Ad esempio, il carattere “Papyrus” ti fa pensare alle civiltà antiche. 

È un font che ti aspetteresti di vedere come titolo di un film di mummie egiziane e non di inserirlo in un sito Web di pianificazione finanziaria.

2 – Non usare caratteri disordinati e difficili da leggere

Scegliere il design del font per il contenuto principale è molto diverso dalla scelta di un font per il titolo, il titolo o il logo. 

Lo scopo del contenuto del tuo sito Web è fornire informazioni utili sui tuoi prodotti o servizi offerti ai tuoi lettori, quindi la leggibilità è molto importante qui.

Ma devi essere coerente con la scelta del font, devono essere coerenti i font scelti per il logo e per il testo.

Non puoi scegliere font che non hanno nulla in comune e comunicano azioni o emozioni differenti.

3 – Cura i giusti spazi tra le lettere e l’interlinea

Uno dei modi più semplici per rendere i tuoi contenuti più facili da leggere è aggiungere spazio sufficiente tra ogni riga e lettera.

Il numero magico di un’altezza di linea perfetta è il 150% della dimensione del carattere che stai utilizzando.

Ma non è numero magico, ti devi regolare tu in base allo spazio che hai davanti, il mobile o il desktop, ricorda la lunghezza è abbondante non la larghezza.

Ad esempio, se stai utilizzando una dimensione del carattere di 24 px, l’altezza della linea sarà 36 px (che è il 150% di 24 px).

4 – Quanti tipi di font scegliere

Non dovresti scegliere più di tre caratteri per il tuo sito web.

Idealmente, dovresti mirare a soli due stili di carattere da utilizzare in tutto il tuo sito web:

  1. Uno stile di carattere per intestazioni e titoli di pagina
  2. Uno stile di carattere per le aree di contenuto principali
  3. Uno stile di carattere per citazioni o sottotitoli (opzionale)

Se utilizzi più di tre stili, sembrerai un sito web in prova, senza stile o layout.

Prova a trovare due caratteri che si completano a vicenda: questo è chiamato abbinamento di caratteri .

Avrai bisogno di un carattere per le intestazioni e un carattere per una copia più lunga sul sito e puoi divertirti ad abbinarli.. 

Se ti trovi in ​​difficoltà, Google Fonts fornisce suggerimenti per l’abbinamento e ci sono strumenti online gratuiti per aiutarti.

5 – Non usare troppi colori per i tuoi font

Usa pochi colori, come abbiamo già parlato per la scelta dei colori.

Il colore è un potente strumento di branding. 

Ad esempio, quando pensi a Starbucks, che colore/i ti vengono in mente? Molto probabilmente è il verde che vedi nel loro logo e sul loro sito web.

Quando scegli i colori per i tuoi caratteri, scegli solo uno o due colori del marchio che rappresentano veramente te o la tua attività da utilizzare nel titolo o nei sottotitoli.

6 – Le dimensioni del Carattere

Le dimensioni dei caratteri scalabili modulari daranno al tuo testo un aspetto più armonioso.

Questa è una serie di dimensioni dei caratteri che possiedono la proporzione perfetta che il pubblico in generale considera “bello”.

Dimensioni dei caratteri consigliate: 8, 16, 24, 32, 48, 64, 95

16px è la dimensione del carattere ideale per il testo del corpo principale.

Non è né troppo piccolo né troppo grande, quindi aiuta davvero a migliorare la leggibilità del tuo paragrafo. 

In effetti, la dimensione del carattere che utilizzo nelle aree di contenuto principali è di 16 px, qualche volta arrivo anche a 18px.

Per i titoli, sentiti libero di giocare con le dimensioni dei caratteri più grandi come meglio credi, considera il mobile e vedi come ottimizzarli al meglio.

7 – Lo Spazio Bianco

Lo spazio bianco è lo spazio vuoto che circonda il contenuto come titoli, paragrafi, immagini o pulsanti ed è di vitale importanza per il tuo web design. 

Fare uso dello spazio bianco è una delle cose più facili che puoi fare in questo momento per rendere immediatamente più facile la lettura dei contenuti del tuo sito web.

Lo spazio bianco impedisce al tuo sito web di sembrare disordinato e dà ai tuoi contenuti più impatto e “spazio per respirare”, il che a sua volta rende più facile la scansione e la digestione per i visitatori. 

Lo spazio bianco in realtà non deve essere bianco : è solo lo spazio vuoto tra gli elementi.

Però devi saperlo inserire, ci vuole il giusto spazio interno ed esterno.

Dove trovare font gratuti da scegliere per i siti web

Puoi utilizzare e trovare i tuoi font gratuitamente su questi siti:

– Google fonts

– Dafonts

– 1001freefonts

– Fontfabric

Contattami Per sviluppare il tuo E-commerce con Una Pianificazione Seo Adeguata al progetto o Per qualsiasi dubbio, i consigli non si pagano!