Cosa significa Indicizzazione E-commerce ?

Hai lanciato il tuo sito web o sito E-commerce ? Oppure stai valutando i vari preventivi e non sai cosa significano i vari termini all’interno ? Perchè alcuni inseriscono determinati paroloni, altri pagine e pagine di preventivi inutili ? Beh iniziamo con questo articolo a spiegare cosa significa indicizzazione E-commerce .

Il significato Di Indicizzazione E-commerce

Per indicizzazione si indica un processo con il quale i motori di ricerca memorizzano le informazioni relative ad un E-commerce o un sito web qualsiasi e le archiviano nel proprio database.

Per compiere tutte queste azioni Google ha a disposizione solo pochi istanti e non può permettersi di far attendere l’utente diversi secondi, prima di restituire i risultati di ricerca.

Infatti tutti i risultati non presenti in questo macro-indice di Google non verranno mai mostrati all’utente, perché Google ancora non li conosce e non ha informazioni a riguardo. 

Più tempo google e gli altri motori di ricerca impiegano a capire di cosa si tratta la tua pagina o sito web, più la inseriscono dopo le prime 10 pagine, peggio se non ti inseriscono proprio.

Credimi ci sono E-commerce che non compaiono proprio sui motori di ricerca, anche se hanno pagato i propri sviluppatori o consulenti fior di euro.

Innanzitutto, è necessario comprendere che l’indicizzazione SEO è un processo, quindi un insieme di azioni, che hanno come unico obiettivo quello di raccogliere le informazioni relative ad una certa pagina web e renderle disponibili nel grande database del motore di ricerca.

Tutte le informazioni raccolte vengono così organizzate all’interno dell’indice, tenendo traccia di parole chiave, data di aggiornamento del sito e altre informazioni chiave.

Sapere come indicizzare un sito web è importante, ma lo è anche conoscere il modo per impedire che ciò avvenga.

Per negare l’indicizzazione di una pagina o fare in modo di rimuoverla dall’indice di Google bisogna utilizzare il tag noindex, che, messo nell’header della pagina, segnala al software di non inserirla all’interno dell’indice.

Più complicato, per il proprietario di un sito, è invece riuscire a fare in modo che la propria pagina appaia nelle prime posizioni della pagina dei risultati di ricerca di Google( Qui interviene una strategia SEO pen studiata, lo ripeto sempre).

Come faccio ad Indicizzare il mio E-commerce

A questo domanda, non ci dovresti far caso tu, se tu, sei il proprietario, ci dovrebbe pensare il tuo sviluppatore, web design, consulente o chi ti sviluppa il progetto.

Perchè fallo in maniera corretta è un processo, mi spiego , segnalare il sito a google è una sola azione, ma fare in modo che il tuo sito non abbia errori e risulti perfettamente in ordine e leggibile è un processo che avviene solo sviluppando il sito in maniera ottimale.

La fase in cui Google rileva nuove pagine su internet si chiama scansione di un sito web.

Tale processo prende il via dalle sitemap fornite dai proprietari di siti internet (si tratta di file contenenti le informazioni sui vari elementi presenti del sito e le relative correlazioni) e da un elenco di indirizzi web creato grazie a precedenti scansioni.

Il software utilizzato da Google, chiamato crawler, visita questi siti web e utilizza i link presenti all’interno di essi per rilevare nuove pagine, riportando poi i dati relativi a quest’ultime ai server di Google.

Google non accetta mai pagamenti per eseguire una scansione più frequente di un particolare sito e fornisce gli stessi strumenti a tutti, offrendo ai proprietari varie scelte riguardo la procedura di scansione, che puoi fare su Google search console, al link ufficiale proprio si google.

Ricorda inoltre, che ci vuole anche un file chiamato robots.txt, tale file serve per disattivare eventuali pagine che non vuoi segnalare a google, come la pagina d’accesso al tuo CMS, ecc…

Sia il file sitemap che robots, vanno inseriti nella root del tuo sito e poi segnalati a google.

La sitemap , deve essere ben organizzata, più che altro è il tuo sito web che deve essere ben organizzato con contenuti chiari e leggibili dagli utenti e dai motori di ricerca.

Risolvere i problemi di indicizzazione del sito E-commerce

Quando si va a creare un sito E-commerce in molti non si preoccupano minimamente della creazione e dello studio delle keywords ( Non curandosi minimamente neanche della pianificazione SEO ), questo comporta durante l’indicizzazione grossi problemi.

Poichè un E-commerce, dipende dal settore, ovvio, vende prodotti, alle volte simili che cambiano di poco e questo porta a creare molte pagine duplicate e con le stesse keywords.

Spesso non è neanche colpa dello sviluppatore, che fa solo quello, non preoccupandosi minimamente della pianificazione SEO o del futuro dell’E-commerce stesso, consegnando l’E-commerce e basta al cliente.

Mentre e proprio durnte lo sviluppo che si deve lavorare per una base ben ottimizzata per pianificare una strategia seo e una buona struttura del sito , in modo da indicizzarlo in maniera chiara a google e agli utenti.

Un sito E-commerce, come anticipato, presenta una serie di problematiche da risolvere:

  • Cattiva indicizzazione per presenza di prodotti troppo simili
  • Eccessiva impaginazione
  • Eccessiva lentezza
  • Scarsa responsività per le versioni Mobile
  • Insicurezza nel processo di acquisto e nella raccolta di dati personali

Questi sono gli elementi che, oltre a quelli classici (presenza di penalizzazioni, Malware, errori nel Crawling) che impediscono a Google di indicizzare correttamente tutte le schede prodotto.

Un E-commerce non è un blog, bisogna lavorare bene. Ricordati sempre gestire un E-commerce è un lavoro, svilupparlo bene è fondamentale.

Contattami Per sviluppare il tuo E-commerce con Una Pianificazione Seo Adeguata al progetto o Per qualsiasi dubbio i consigli non si pagano!

Trattamento Privacy

1 + 12 =