Correggere gli errori più comuni degli E-commerce

 

Hai un E-commerce ? Oppure stai valutando l’apertura di un E-commerce ? O vuoi solo prevenire e correggere gli errori più comuni degli E-commerce ? Magari sei uno previdente o sei uno che vuole imparare il più possibile, dai iniziamo subito.

Analizza il tuo sito E-commerce

Prima di leggere gli errori devi analizzare il tuo sito, ci sono molti tool gratuiti per farlo, cerca su google magari ” tool per analizzare errori e-commerce ” vedi i risultati , ti accorgerai che ci sono migliaia di programmi in grado di fare tutto.

Ti posso anche consigliare questi, risultano essere i migliori:

 

– SEMRUSH
– SEOZOOM

– THINKGOOGLE
– SIMILIARWEB

– UBERSUGGEST

 

Come correggere gli errori E-commerce trovati

Dopo effettuato l’analisi, vediamo come correggere gli eventuali errori che ci troveremo ad affrontare in un E-commerce.

La Sitemap

L’errore più comune che potremmo trovare in un E-commerce è quello che riguarda la sitemap del sito non correttamente indicizzata sui motori di ricerca.

La sitemap è un file caricato sul tuo server , per server si intende il provider dove hai aperto il sito web , il file sitemap è aggiornabile automaticamente ad ogni aggiornamento del tuo sito web, ogni articolo, ogni prodotto , ogni pagina che andrai a creare si inserirà nel sitemap.

Quindi creare una struttura semplice per il tuo sito web, aiuterà sia il cliente che il crawler a capire il sito web.

Ho visto un web design, creare una sitemap e rappresentarla da un file in pdf e poi? Poi basta! Non conosceva che il file sitemap è un file che si carica sul server in formato xml e per crearlo serve codificarlo in formato xml version=”1.0″ encoding=”UTF-8″ , oppure cercare un generatore online e poi puoi caricarlo sul server.

Non conoscere il proprio lavoro , mi fa veramente innervosire… Ma, almeno informati, cavolo…

Il Contenuto – Meta Description – Title Tag

Il tuo sito potrebbe riscontrare anche errori di contenuto , meta description mancanti o anche title tag assenti o troppi dello stesso tipo ma potresti avere anche troppe immagini senza tag alt, voglio segnalarti che correggendo questi errori, correggi anche un po’ l’ottimizzazione in ottica SEO del tuo sito e-commerce.

Per questo devi farlo, anche se il tuo sito funziona, ma specialmente se non funziona e per non funziona intendo, non ha visite o poche vendite.

Correggere il contenuto è facile basta che descrivi il contenuto del tuo prodotto in maniere più appropriata, magari aggiungendoci un video-montaggio o qualche foto in più, aggiungi più dettagli dei tuoi competitor , non limitarti al copia e incolla, in questo caso google reputa il doppione chi arriva dopo e chi fa meno aggiornamenti, meno seo, meno di tutto, in pratica.

Di solito gli e-commerce mettono la scheda del prodotto prelevata dal sito del produttore , senza poi scrivere più nulla, ovviamente la maggior parte dei siti web fa cosi, mentre chi si eleva riesce a prendersi quella fetta di potenziali clienti che fanno domande al quanto scontate tipo ” avete presente qualla pubblicità in tv che dice proprio le cose come le chiamano alcune persone ? Non posso dire il nome… ” Dai, hai capito, l’aggegio per…

Mentre correggere la meta-description o i title tag è un pochino più complicato per un non esperto di cms, modifcare questi tag dipende molto anche dal tipo di cms utilizzato, infatti in base alla costruzione del tuo e-commerce puoi seguire più o meno passaggi.

Facciamo un Esempio con un E-commerce in prestashop:
Stai aggiungendo un nuovo prodotto, stesso nella scheda in alto ci sono delle opzioni clicca sul SEO ed inserisci nel campo meta-descrizione un riassunto breve contenente la parola chiave del sito.

Correggere gli Errori più Comuni degli E-commerce-seo-immagine

Mentre gli errori tag-title sono i titoli presenti in una pagina, sia essa scheda prodotto, pagina chi siamo, etc…
I title sono H1, H2, H3, H4, H5, H6 e bisogna almeno usarli 3 o 4 ma i più importanti e quelli che devono essere sempre essere presenti sono H1 e H2, nel seo di solito L’H1 e H2 devono contenere anche la parola chiave dell’articolo/pagina .
I cms già hanno tutto schematizzato per rendere al meglio e più velocemente, dipende molto anche da come si è sviluppato il sito web, ma se vedi che l’inserimento di tali tag, ti risulta difficile, forse non è molto predisposto e quindi hai bisogno di modifiche per far rendere il tuo sito più leggibile.

 

Cura le Immagini

Anche le immagini , devono essere considerate non solo dal punto di vista grafico, ma devono essere:

– Leggere
– Tutte della stessa grandezza
– Ottimizzate con il tag alt
– Consiglio ad oggi 2021 il formato webp, però imparatelo bene prima di procedere perchè forse non tutti i browser lo supportano ancora, dico forse perchè possono aggiornare in qualsiasi momento.

Correggere i più comuni errori degli e-commerce

Sicurezza


Altri errori comuni che potresti riscontrare , sono quelli inerenti alla sicurezza, tipo al protocollo https e i certificati SSL, di solito sono in abbonamento con i provider che offrono lo spazio web e il dominio del tuo E-commerce, quindi fai molta attenzione quando vai ad acquistare il tuo E-commerce.

Controlla che ci sia tutto il necessario per configurare il protocollo di sicurezza https, oppure se non puoi configurarlo in automatico, controlla come fare per il redirect, altrimenti nessuno acquisterà da te, poichè risulterà sempre il messaggio SITO NON SICURO O NON PROTETTO.

Se non sai procedere, non devi contattare per forza me, ma contatta qualcuno.

Altri procedimenti da intraprendere per sicurezza sul tuo E-commerce, sono controllare sempre tutti gli aggiornamenti, perchè garantiranno un minor attacco da parte di virus e hacker, inoltre a seconda del cms può essere facile o difficile aggiornare il tutto, quindi assicurati sempre una copia di backup del tuo sito web aggiornata.

Leggi periodicamente tutte le news del tuo cms di riferimento per poter controllare i vari accorgimenti da apportare per controllare eventuali hackeraggi o come detto aggiornamenti, puoi anche controllare nuovi metodi di pagamento o aggiornamenti per il ceckUp, etc…

Performance

Controlla periodicamente la perfomance del tuo E-commerce, in modo da avere sotto controllo i seguenti fattori:

– Velocità
– Compressione Sito web

Controlla, quindi, che si carichi in un tempo ragionevole, se non lo fa, vai alla ricerca dei problemi e risolvili, le persone non aspettano oltre i 3-4 secondi il caricamento di un sito web è dimostrato ormai, specialmente dal mobile.

Controlla il funzionamento di tutte le cache e che il server supporti il tuo E-commerce, perchè potresti anche aver presto lo spazio web sbagliato.

Correggere gli errori degli E-commerce

Crawlability – Robots

 

Parliamo un po’ degli errori tecnici come la crawlability e i robots, i crawlability si basano sui crawler cioè le capacità dei motori di ricerca di accedere ad un sito ed eseguire la scansione del contenuto di una pagina. Se un sito non presenta problemi di scansione, allora i web crawler possono accedere a tutti i suoi contenuti facilmente, seguendo i collegamenti tra le pagine.

Un file dove abbiamo il pieno controllo di creazione è il sitemap e lo abbiamo visto.

Ora pensiamo se il nostro E-commerce presenta dei filtri per selezionare prodotti e categorie, ed impostiamo questi filtri in maniera confusionale e permettiamo ai motori di ricerca di scansionare queste pagine, potremmo avere duplicati di pagine sull’indicizzazione del E-commerce, sui motori di ricerca, quindi alla lunga il nostro sito web verrà penalizzato.

Di conseguenza:

  • 23% dei siti web di e-commerce presenta problemi con reindirizzamenti temporanei, che incidono sulla percentuale di 32.60 delle loro pagine.
  • Gli 58% di negozi di e-commerce presentano vari errori 4XX, che influiscono sulla percentuale di 2.54 delle loro pagine.
  • 70% dei negozi online ha impedito ai bot di eseguire la scansione di conseguenza, influenzando la 15.67% delle loro pagine.
  • 25% dei siti di e-commerce sta riscontrando reindirizzamenti permanenti su 4.73% delle loro pagine web.

Il file ROBOTS.TXT è strettamente correlato all’intero aspetto della scansione. In poche parole, questo è un file che alimenta i motori di ricerca per far loro conoscere le precise aree del sito Web che possono esaminare e indicizzare, oltre alle sezioni che preferiresti escludere dai risultati di ricerca.

Pertanto, considerando il suo ruolo di fondamentale importanza, Robots.txt è una risorsa che nessun sito di e-commerce può permettersi di ignorare. 

Eppure molti E-commerce non hanno un file robots ottimizzato , alcuni di quelli che hanno il file robots.txt , hanno il file inadatto per l’E-commerce che possiedono e di conseguenza sono solo il 5% degli E-commerce quelli che hanno un E-commerce con il file Robots perfettamente ottimizzato.

Con questo file, puoi permettere di dire a tutti i motori di ricerca di non scansionare le pagine che risultano doppie e quindi ti salvi.

 

CONDIVIDILO SUI SOCIAL

twitter pinterest facebook

14 Elementi fondamentali per un ottimo sito web

14 Elementi fondamentali per un ottimo sito web

14 Elementi fondamentali per un ottimo sito web Ormai sono finiti i tempi in cui potevi creare un sito web , pagare un po' di annunci e il gioco era fatto, ora serve molto di più ,serve una strategia seo adeguata, un design all'altezza e che si adatti al tempo ,e che...

Passaggi per progettare il tuo primo sito web

Passaggi per progettare il tuo primo sito web

Passaggi per progettare il tuo primo sito web Vuoi realizzare un sito web ? Stai iniziando questo progetto da solo ? Vuoi conoscere i passaggi per progettare il tuo primo sito web ? Non conosci ancora bene come muoverti e cosa fare ? Vediamo di descriverti alcuni...

Quali sono le differenze tra RGB e CMYK

Quali sono le differenze tra RGB e CMYK

Quali sono le differenze tra RGB e CMYK Stai entrando nel mondo della progettazione online ? Forse stai ancora imparando la differenza tra la grafica online e offline ? Ovviamente, ci sono differenze e stili differenti progettare, modi di concepire il design a causa...